Sole d’Autunno

Alla bellezza del viso stanco, A quelle profondità viola che portano segnate la stanchezza del lavoro, del sonno veloce e profondo, quello che ti sorprende non appena le ossa toccano una superficie molla e accogliente. A quella pelle che sul collo sembra lasciare memoria dei respiri, tutti. E si scava. Alla gratitudine che scende nell’Anima,…

Sogni d’estate

La morte è la fine di un tempo. Un percorso, un ciclo che viene aperto per essere chiuso. Porta una data ben precisa che prima di essere impressa su di una lapide, infligge sulle persone la rottura dei legami fisici. Emotivi. Comunicativi. Si porta viva i sorrisi. L’odore, dalle stanze e dai vestiti. Le file…

Al tempo

Non sono in grado di quantificare il tempo che passa, neppure ogni sentimento che lo percuote . Ogni tanto, leggo nella notte delle immagini che la mente mi fotografa di giorno, e penso.Vedo impresse nelle abitudini, come nella pelle delle altre persone il percorso della vita. Della storia. Dei solchi inequivocabili di pesantezza.E penso .

Fin dove c’è confine

Sono sempre io a tornare indietro, nelle teste, dalle persone. Torno con l’esigenza di capire. A volte anche di rimanere. Busso sempre troppo forte e non mi spaventa creare confusione facendo rumore. Le nuche basse e poco inclini allo sguardo alto, non mi sono mai piaciute. Piuttosto aspetto il silenzio, quello dopo il frastuono del…

Sempre

C’è sempre.Come se avvertisse il momento, quello in cui i miei capelli diventano più ricci e mossi dal vento dei suoi, come se sapesse di quei miei tumulti che ogni tanto si trasformano in angoscia.Arriva, con quel suo strano modo di pronunciare il mio nome. Con quella sua strana voglia di contenermi in un abbraccio.Vive…

Preventivi a distanza

È tutto quello che non ci aspettiamo a cambiarci la vita. Nel momento esatto in cui succede, forse per sbaglio, o semplicemente in un tempo già prestabilito. Dal quel momento in poi niente è come prima.Tutto è diverso da come era. Ogni cosa può risulta difficile solo perché, alla fine dei conti, non l’avevamo preventivata.

Luna rossa

Esco fuori dalla porta e sento il profumo di una primavera che ha voglia di arrivare. È già arrivata. C’è nei prati. Sugli alberi. Nelle stelle in cielo che la notte brillano e si mostrano innocenti. Mi è sempre piaciuto ammirare la notte e i suoi pensieri. Ho sempre pensato che rendesse vive le emozioni…

Ad Maiora

Per comprendere l’essenziale, il bene mio, ho girato quasi tutti i confini con il mondo. Nonostante le devastazioni, gli inganni, le lesioni, sul mio corpo ho compreso che io ero ancora viva, quando ho sentito di avere ancora emozioni. Il dolore è un sentimento fisico. Il respiro affaticato, un sentimento dell’anima. Le scelte che compi,…

Crescita

Si cresce quando impariamo a ridere di noi stessi. Delle disavventure. Dei difetti. Quando delle mancanze facciamo una virtù consapevole. Specie se quello che manca è una difficoltà che andrebbe superata solo attraverso la vita. Il tempo che passa. Il rumore del silenzio che spesso si appassiona pure lui a sfuggire negli attimi, intrinseci di…

Traguardi vincenti

Le frustate vanno date fino alla fine. Ancora ad un metro dopo la vittoria. Così mi hanno detto. Ed proprio così che mi stanno insegnando. Vince chi combatte. Colui che corre e seppure stanco, corre ancora dopo avere superato il traguardo. Io oggi ho vinto. Mi sono sfasciata le gambe. I piedi. Non sento quasi…

Gloria.

Faccio sempre così . Ancora ora. Da buona nuotatrice quale ero. Mi tuffavo nell’acqua più profonda ad occhi chiusi. Pur sapendo che quella non era la giusta regola. Pur sapendo che bisogna avere sempre negli occhi un punto fisso dove atterrare, anche se di acqua stiamo parlando. Quando si tratta del mio corpo, le regole…

Al trotto o al galoppo

È una spada lanciata con forza sul campo di guerra. Separa l’aria in cielo e falcia la luce, piantandosi a terra. Apre una crepa che presto sarà riempita di sangue. Forse il mio. Forse il tuo. Ad ognuno il suo grido di battaglia. A ciascuno la sua guerra da affrontare. Una voce che sbraita un…

Garigliano

Portami in un posto lontano, In un posto che sia vicino a me, Che tenga stretta la felicità che oggi provo E mi lasci riposare dalla stanchezza che oggi ancora sento addosso e non mi abbandona. Scegli attentamente dove farmi posare il passo. La vita adesso mi fa avere paura anche dell’erba tagliata su un…

Bianco di notte

Onorabile e degna ascoltatrice di sogni, Quanti durante la notte Aspettano coraggiosi la tua luce. Dimmi, tu adesso, cosa stai desiderando ? Che percorso stai promettendo a te stessa di seguire. Raccontami se hai ancora voglia di brillare, a fasi alterne, vestita per metà o d’intero candore bianco. Hai voglia ancora di esistere in un…

Stati annebbiati.

Ho paura di non farcela. Ho paura che il mio corpo non reagisca in tempo a quelle che sono le mie date ufficiali. Un presente che si chiude un futuro che si apre scandite dai numeri cerchiati sul calendario. Ho paura che non mi passi lo stato influenzale in cui mi trovo che mi ha…

Rosso al tramonto

Un cielo rosso di tramonto, Nascosto da un albero nudo. Marrone ruvido con delle rughe biancastre. Quelle montagne che sembrano tutte uguali. Poste all’ombra, appaiono nere. Non si scorgono case fumanti né luci. Né percorsi stabiliti. Il silenzio domina insieme all’aria che trasforma la luce. Tende verso il buio. Una quasi notte che ancora permette…

Acqua

È solo acqua. E come l’acqua che scorre, trascina e attraversa oltrepassando i confini, anche io sto evolvendo la mia natura. Me ne accorgo io. Lo comprendono anche gli altri. Pur senza che io lo dica. O me ne preoccupo di farlo notare. Vedo e scatto. Il mio occhio sembra essersi trasformato. La mano che…

Sentenze

Sogno una lingua che percorre una pancia fino a salire al petto. Sogno questa scena ad occhi aperti. Almeno da qualche giorno. Vedo un mobile bianco. Non tanto alto. Di quelli che trovi facilmente, anche sotto i pollici collegati ad uno schermo. Dalla linee pulite, senza adorni. Largo quanto basta per contenere le forme preziose…

Amen

Nel nome del Padre.. Ossia un nome vero. Importante. Di un Dio onnipotente capace di guarire i mali. Tutti i mali. Un padre che protegge all’interno di un cerchio che si forma dalle sue braccia aperte. E del Figlio.. Quel figlio generato da un solo peccato vissuto sulla crosta della Terra. A volte arida, altre…

La vita buona

Nella vita. Oggi so che tutta ha un senso. Ho smesso di credere nel destino ed ho iniziato a cercare la destinazione. Ho smesso di rincorrere cose e persone. Ed ho capito che l’essenziale è intorno a me, c’era già. Anche quando guardavo altrove. E io ancora non avevo occhi giusti per notare. Accogliere. Ho…

Lunedì

Al tramontare della luce, Quando alla terra si avvicina il cielo scuro, E l’acqua calma scorre nonostante il freddo Che a me, penetra nelle ossa e incresca i capelli. Un momento fermo. Solo un attimo ripreso. Un incontro.

La bella e la bestia

Adesso dimmelo. Raccontamelo. Quale storia ti stai raccontando sviolinando note a quale di quei tanti processi innescati dalla mente. In quale notte stai vivendo solitario, questa? Quella degli uomini, oppure sei sfociato in un orizzonte più cupo. Dove per strada ancora non ci sono i lampioni. E la luce nelle case è fatta di candele…

Rosso filo

Come le mani che si fermano alla fine di quei ricci scomodi che s’annodano fra di loro. Così accade quando più pensieri si accavallano e fremono per galoppare dentro la testa. S’intrecciano. Perdi il filo conduttore. La matassa è sempre più ampia. Gli occhi non trovano una via d’uscita . Prima di ricomporre il tutto,…

A me le favole

Ho sempre creduto alle favole. Quelle a lieto fine. Ho sempre creduto a quelle forme d’amore più recondite, quelle che gli umani smettono di sentire quando diventano grandi e tristi e non trovano mai le forze per sorridere alla vita. A quelle mani dal cielo che vengono allungate sulle persone terrestri da quegli Dei spavaldi…

18:54

Proprio io. Proprio a me. Che ho sempre ragionato sotto forma di pensiero composto da linee rette, margini definiti e contorni evidenti. A me. Dal bianco al nero senza mai attraversare altri confini di colori. Senza mai invadere neppure un misero grigio apparente. Proprio a me. Che sto trasformando parole in varietà di colori e…

Rifiuto umano

Le debolezze . Ecco quelle non vanno mai mostrate. Neppure raccontate o fatte fiutare. Coloro che ne verranno a conoscenza faranno di esse un’arma micidiale , capace di atterrare nel giro di pochi secondi. Senza possibilità di risalita. E fate bene attenzione, toccare un fondo significa sì avere un punto fermo di appoggio, dove atterrare…

Le salite

Riprendiamo a camminare tutti.  Ciascuno rammendando il proprio passo. Un ritmo.  Camminare è di solito un momento condiviso. Le corse sono spesso solitarie. Sono lunghe ma necessarie. Si è sempre stanchi a metà del tragitto, quando sembra di aver intravisto la fine, ed invece si apre davanti la salita. Ripida e scostante.  La fine. Quante volte l’abbiamo implorata di venirci a trovare.  Chiamata….

La tazza blu

Mi accompagna, spesso durante la notte il sapore amaro della tentazione che si mescola con quella mia tazza di Thé freddo che bevo sempre alla sera, anche d’inverno. Rimane insolito, sempre inappagato come il fondo blu e celeste che vedo sorseggiando le ultime gocce di acqua mescolata a quell’infuso giallastro, zuccherato al punto giusto. Un…

Convenienza

Sono sottili i suoi rami. Alcuni, quelli più dritti, mirano verso il cielo. Altri, invece, che rimangono inclini alle tempeste e si aprono come rose sfiorire, catturano le gocce dell’acqua; una sola per ogni singola foglia. Una che rimane attaccata, sembra quasi aver paura di cadere a terra e scomparire dentro un fiume, diventare invisibile….