E me

È l’aria della primavera, che mi entra dalla finestra quando ormai fuori è quasi totalmente buio. Al crepuscolo, sento il cuore singhiozzare mentre, sullo sterno, preme un masso invisibile fatto da malinconia, tristezza e solitudine. Ed è un battito che è fermo. Pulsa solo per me. Non sento niente, neppure le prigioni in cui mi…

La curva mezza della Luna

Era come quando, all’improvviso, ti senti sopraffatto dal rumore ed invece c’è silenzio. Ed era allo stesso modo come quando ti immergi nella nebbia pensando di trovarti in un sogno. Quell’illusione storta. Assai provocante, come le schiene incurvate all’indietro a formare un semicerchio. La curva mezza della luna.

I’m not sorry

Non ho scuse, Né peccati da farmi perdonare . E non ho rabbie assieme ai rancori. Ho un debole per gli occhi e per i miei capelli lunghi.

Metallo su pelle

Il tempo è una variante esterna all’essere umano. Un modo unico ed esclusivo per avere risposte, durante l’esistenza. Ancor meglio agisce quando smorza l’interesse nel porsi in partenza, delle domande.

C’era una volta.

Certe volte torni dove a lungo sei stato.Ti volti. Ti guardi intorno.Cerchi i ricordi negli spazi.Né i luoghi.Né le persone.Né le voci, le luci.Solo silenzio.Che è così talmente forte che ti rimbomba ovunque, pure dentro le ossa delle gambe.

Pace

Lo scrivo quando ancora il giorno non ha toccato la terra, La pioggia è rimasta ferma sulle piccole foglie. Mentre ho i piedi freddi e le mani calde.